Gli occhi parlano ai piedi? Scopri come influenzano la postura

Tra gli occhi, e quindi la vista, e la postura esiste una strettissima correlazione e questi due sistemi sono in grado di influenzarsi reciprocamente. Potremmo dire che, a modo loro, gli occhi parlano con i piedi!

Ma come avviene questo? Tutto il nostro corpo è in realtà un unico sistema e quello che succede a una estremità, si propaga tramite i vari tessuti (in particolare il tessuto fasciale), fino all’estremità opposta. Quindi, un problema alla vista potrebbe farti inclinare la testa e poi il collo, che è collegato vertebra dopo vertebra alla zona lombare, che è collegata al bacino ed ecco che si spiega quello strano fastidio all’anca che senti quando sei seduto in ufficio!

occhi

Nella nostra società altamente informatizzata, che ci costringe ad affaticare gli occhi con ore e ore di computer e cellulari, anche un piccolo squilibrio alla vista può compromettere la nostra postura. Ci costringerà infatti a cambiare postura per metterci nella posizione più confortevole per leggere, affaticando a lungo andare alcuni muscoli, che inizieranno a “lamentarsi” in vari modi: dai dolori alla zona cervicale o lombare, al mal di testa e così via.

Occhio a come sei seduto: osservati!

Anche adesso, proprio adesso che stai leggendo questo articolo, sei conscio della postura che hai inconsciamente assunto? Fermati un attimo esattamente nella posizione in cui sei ora e osservati:

  • La tua schiena ha più la forma di una lettera “S”, e quindi rispetta le sue curve fisiologiche, o più quella di una lettera “C”, più pericolosa perché predispone all’ernia?
  • Quanto è vicino il tuo viso allo schermo del computer?
  • La tastiera si trova vicino o lontano dal tuo ombelico?

Tieni a mente quello che hai osservato e prosegui nella lettura!

leggere

Occuparsi del benessere dei nostri occhi diventa quindi una questione veramente importante per mantenere una buona qualità della vita.

Fatti dare un occhio da un professionista!

Gli specialisti che si possono occupare di problematiche simili sono diversi, ognuno con le proprie competenze. Un approccio multidisciplinare in questi casi rappresenta sempre la soluzione migliore, perchè ti permetterà di intervenire sia sui sintomi, che ti creano dolori e fastidi, che sulla causa che li determina, arrivando a una soluzione definitiva.

Per aiutarti, ti forniamo un semplice screening per fare un primo, sommario, controllo della tua vista. Se dovessi riscontrare dei problemi in uno qualsiasi di questi test non esitare a rivolgerti a uno specialista degli occhi. Se invece tutti i test sono a posto continua pure nella lettura dell’articolo.

test vista

Puoi ripetere il test la mattina prima di uscire e la sera dopo una giornata di lavoro. Se noti delle differenze, significa che durante la tua giornata lavorativa gli occhi si affaticano, quindi quasi sicuramente cercherai di aiutarli adattando la tua postura, ad esempio cercando di avvicinarti al monitor.

Se invece hai fatto i test e gli occhi ti sembrano a posto, nel tuo caso il problema potrebbe partire dal collo.

Rilassa il collo!

Quando torni a casa dopo il lavoro, ti puoi rilassare con questo semplice esercizio:

posizionati con la schiena a terra e la gambe appoggiate a un muro, in modo da sentire un leggero stretching sulla schiena ma riuscire a tenere l’osso sacro ben appoggiato a terra. Posiziona un piccolo cuscino sotto la testa. Ruota la testa da un lato e con la mano opposta vai alla ricerca dei muscoli scaleni.

Appoggiaci sopra le 4 dita, pollice escluso, e comincia a esercitare una leggera pressione, mentre scivoli lentamente dalla mandibola verso la clavicola. quando arrivi alla clavicola solleva la mano, torna sotto la mandibola e riparti. Ripeti fino a quando senti che la tensione si alleggerisce, sempre con questa direzione: dall’alto verso il basso.

Durante la giornata invece, puoi intervenire con un massaggio veloce che puoi fare anche restando seduto alla scrivania: trovi la descrizione in fondo a questo articolo: liberati dai dolori cervicali senza farmaci.

Ti aiuterà a non arrivare a sera troppo indolenzito.

Metti ordine sulla tua scrivania!

Come ultima cosa, controlla la tua postazione di lavoro e fai queste semplici correzioni:

lavoro al PC

  • avvicina la tastiera alla tua pancia, in modo da avere il braccio in posizione verticale e non affaticare la spalla.
  • se devi leggere dei documenti, posizionali tra la tastiera e lo schermo, magari su un leggio. Mettiti nella posizione più comoda per poter spostare solamente gli occhi dal documento allo schermo, senza dover muovere ogni volta anche il collo. I muscoli degli occhi si affaticano molto meno di quelli del collo!
  • estendi la colonna e controlla che, quando sei dritto, lo schermo non si trovi mai più in alto dei tuoi occhi: devi sempre leggere scorrendo dal basso verso l’alto, senza dover alzare il mento.

Se questi consigli non ti bastano e vuoi approfondire ulteriormente l’argomento o studiare con la nostra equipe la soluzione più adatta a te, non esitare a contattarci scrivendo a info@wellgym.it o a ottica.arianna@gmail.com